Visore VR per PC e per Console: La Guida all’Acquisto dei Migliori Modelli

Guidare una macchina di Formula Uno, visitare la piazza di Times Square a New York oppure immergersi completamente nei propri videogiochi preferiti, stando seduti sul proprio divano: pura fantascienza? Assolutamente no: già da qualche anno sono sbarcati sul mercato i visori VR (letteralmente Virtual Reality, ovvero “realtà virtuale”), e sin da subito hanno riscosso un notevole successo. Ma cosa sono e come funzionano? Quali caratteristiche dovreste prendere in considerazione nel caso voleste acquistare un paio di occhiali per la realtà virtuale? Vediamolo insieme in questa guida.

Migliori visori VR: quali scegliere?

Generalmente i visori VR sono degli occhiali chiusi o dei caschetti che permettono di interagire all’interno di uno spazio virtuale, attraverso un’esperienza di immersione praticamente totale. Le lenti, infatti, sono in realtà degli schermi che consentono di riprodurre tanto delle immagini quanto dei video, dandovi l’impressione di trovarvi proprio in quel determinato ambiente.

Bestseller No. 1
Oculus Quest 2, visore VR all-in-one avanzata , 128 GB
4.024 Recensioni
Oculus Quest 2, visore VR all-in-one avanzata , 128 GB
  • HARDWARE DI OTTIMA GENERAZIONE: Goditi ogni movimento con un processore rapido e il nostro display con la risoluzione alta
  • GAMING ALL-IN-ONE: Spara, sferza colpi e segui il ritmo grazie ai titoli dell’immensa libreria di giochi ed esperienze di Oculus Quest
  • INTRATTENIMENTO IMMERSIVO: Goditi un posto in prima fila per concerti dal vivo, film rivoluzionari, eventi e molto altro
Bestseller No. 2
HP Reverb G2 Virtual Reality VR3000 + Controller Reverb V G2
  • Combinazione ottimale di immagini e audio: con obiettivi e altoparlanti leader del settore di Valve, il nostro HMD offre un'eccellente risoluzione e un suono spaziale coinvolgente. Grazie ai pannelli LCD privi di Mura, con una risoluzione di 2160 x 2160 per occhio potrete vedere più dettagli che mai.
  • Un set di cuffie che si adatta alla tua vista, assicurati il massimo comfort anche se si indossano le cuffie per un lungo periodo di tempo. Grazie al materiale flessibile, le imbottiture più grandi e gli obiettivi che possono essere regolati a diverse distanze degli occhi, ogni utente ottiene la perfetta vestibilità, indipendentemente dalle dimensioni e dalla forma del viso.
  • Più fotocamere. Migliore tracciamento. 4 telecamere integrate nelle cuffie, non sono necessari sensori esterni. In questo modo è possibile rilevare i movimenti in modo ottimale, indipendentemente da quanto siano estremi. I nostri controller sono più naturali al tatto grazie al design più compatto ed ergonomico e possono essere tenuti più comodamente.
Bestseller No. 3
Oculus Quest 2, Visore VR all-in-one, da 256 GB
  • HARDWARE DI NUOVA GENERAZIONE: Goditi ogni movimento con un processore ultrarapido e il nostro display con la risoluzione più alta.
  • GAMING ALL-IN-ONE: Spara, sferza colpi e segui il ritmo grazie ai titoli dell’immensa libreria di giochi ed esperienze di Oculus Quest.
  • INTRATTENIMENTO IMMERSIVO: Goditi un posto in prima fila per concerti dal vivo, film rivoluzionari, eventi esclusivi e molto altro.

Inoltre, questi visori VR sono dotati di sensori giroscopici, ovvero dei particolari sensori che riconoscono e replicano il movimento della vostra testa come se vi steste muovendo davvero all’interno della realtà virtuale. Possono essere sfruttati per molti scopi, dall’istruzione alla psicoterapia digitale, dalle visite in musei o scavi archeologici allo scopo forse più noto di tutti: il gaming. Gaming che, va detto, con un visore VR viene portato direttamente ad un altro livello: il gioco diventa coinvolgente, intenso, adrenalinico. Voi diventate i veri e propri protagonisti dell’esperienza.

Tre categorie di visori VR

A seconda delle differenti tipologie d’impiego, possiamo dividere i visori VR in tre macro categorie: visori cardboard, visori all in one e visori tethered. I visori Cardboard sono le soluzioni più economiche sul mercato degli occhiali per la realtà virtuale. Questa categoria prevede la possibilità di inserire il proprio smartphone all’interno di un determinato sistema ottico, che possa sfruttare la visioneside by side e i sensori giroscopici del telefono per la creazione di uno spazio virtuale dinamico. Chiaramente stiamo parlando di un prodotto che ha dei limiti non indifferenti, considerata la qualità spesso non eccessivamente sviluppata di questa tipologia di visori VR.

visore vr
Visore VR

Con i visori All in one, invece, ci addentriamo in una categoria di visori VR sicuramente più avanzata, tanto come standard qualitativi quanto come prestazioni che sono in grado di offrire. Sono praticamente dei computer a tutti gli effetti, quindi funzionano senza doversi per forza affidare ad un altro dispositivo. La maggior parte delle volte sfruttano la tecnologia Bluetooth, non possono però essere usati con i computer o con le console di gioco. Diciamo che sono un buon compromesso se volete avvicinarvi a questo mondo senza investire troppo denaro. Infine, i visori tethered VR sono la categoria di fascia più alta dei visori VR, oltre che ad essere dotati di schermo, sono pensati per essere usati in abbinamento al vostro computer o console. A differenza dei precedenti, che sono wireless, questi però devono essere collegati tramite un cavo, che limita la libertà di movimento.

Quali caratteristiche tenere in considerazione

Prendiamo ora in considerazione delle caratteristiche (a nostro avviso) importanti nella scelta di un modello rispetto ad un altro di visori VR. Innanzitutto dovete scegliere la tipologia: quindi scegliere, a seconda delle vostre esigenze, tra un visore Cardboard, All in one o Tethered. Considerate l’ampiezza del FoV (Field of View), ossia il valore che indica l’estensione del campo visivo. È particolarmente importante nella scelta di un occhiale VR, perché è la caratteristica che maggiormente determina la qualità dell’esperienza. L’occhio umano ha un campo visivo di 220°, mentre i visori che normalmente si trovano in commercio non superano i 100°: solo i più costosi si aggirano intorno ai 200°, e possono davvero arrivare a delle prestazioni da record.

Guardate la risoluzione, poi, che è il grado di risoluzione degli schermi ed è un altro fattore essenziale per una buona resa, sia che si tratti della risoluzione dello smartphone nel caso di visori Cardboard, sia che si tratti della definizione delle lenti nei visori di fascia più alta.
Prendete in considerazione anche il suono: nonostante sia la risoluzione grafica quella che riveste una maggiore importanza, anche la qualità degli effetti sonori può fare la differenza. Informatevi sui tipi di controlli disponibili: solitamente è possibile controllare gli occhiali VR tramite un piccolo controller. Infine, tenete conto anche del comfort: i visori VR non devono essere troppo pesanti o scomodi da indossare, devono adattarsi bene alla testa senza affaticarla eccessivamente.

Ultimi Articoli Pubblicati

Articoli Correlati

Leave A Reply

Please enter your comment!
Please enter your name here