iPhone vs. Android: come scegliere il miglior smartphone per te

Non mi interessa che il vostro esperto di tecnologia preferito dica che solo un idiota comprerebbe un iPhone. O che il vostro amico informatico giura che l’altro è un idiota e che il suo telefono Android è il meglio del meglio. Questo non è scegliere un pezzo di tecnologia, è scegliere una tribù. Se vuoi fare una scelta logica tra un iPhone e un telefono Android – basata sulle specifiche tecniche – devo iniziare dicendo che non c’è una risposta giusta.

La semplice verità – fedeltà alla tribù e genio del marketing a parte – è che gli iPhone con iOS e gli smartphone con il sistema operativo Android hanno entrambi pregi e difetti. E per rendere le cose più complicate, confrontare i sistemi operativi da soli non ti dice molto.

iPhone 13 display

L’iPhone 13 di Apple.

Con gli iPhone, il sistema operativo e l’hardware sono legati a doppio filo. Con i telefoni Android, è una storia diversa. C’è una tale differenza tra i modelli di smartphone Android che confrontare l’iPhone 13 con, diciamo, un eccellente smartphone Android economico, come il Moto G Power del 2020, è come confrontare mele (ehm) e arance. Un miglior confronto attuale sarebbe il nuovissimo Samsung Galaxy S22 o la linea Google Pixel 6.

Quindi, quando pondero questa scelta, considero il sistema operativo mentre tengo conto delle differenze tra i modelli di telefono. Non si possono confrontare questi due sistemi telefonici senza riconoscere le differenze hardware.

Detto questo, ecco come i telefoni Apple e Android si confrontano su 14 aspetti chiave dell’esperienza smartphone.

1. Facilità d’uso

La gente ama dire che i prodotti Apple “funzionano e basta”. È certamente vero che l’interfaccia iOS è facile da usare. Ma lo è anche l’interfaccia Android. Francamente, se potete usare una, non avrete problemi ad usare l’altra.

Certo, secoli fa, quando l’iPhone è apparso per la prima volta e i telefoni Windows Mobile e Nokia Symbian erano la concorrenza, l’iPhone li ha spazzati via. Quello era allora. Questo è adesso.

Oggi, tutte le interfacce dei telefoni sono migliori di allora e più facili da usare. La differenza chiave, per me, è il controllo. Gli smartphone Android ti danno molto più controllo sul tuo telefono e le sue applicazioni rispetto ai telefoni Apple. Mi piace il controllo. Se sei contento di quello che ti dà Apple – questa è la tua schermata iniziale; aggiungi una foto se vuoi essere un individuo – buon per te, ma mi piace poter impostare il mio telefono proprio come voglio io. I telefoni Android mi permettono di farlo.

2. Forma, finitura e prezzo

Gli iPhone sono belli. Grazie, Jony Ive.

I telefoni Android? Beh, variano. Selvaggiamente.

Alcuni – come il top di gamma Samsung S22+ e il Google Pixel 6 Pro – sono tanto attraenti quanto l’iPhone 13. Controllando ogni fase del processo di produzione, Apple si assicura che gli iPhone abbiano un’ottima vestibilità e finitura. Ma lo stesso fanno i migliori produttori di telefoni Android. Detto questo, alcuni telefoni Android là fuori sono semplicemente brutti.

Google Pixel 6

Google Pixel 6

Parte della ragione di questo è che Apple non fa altro che telefoni di lusso. Non ci sarà mai un iPhone economico. Se non vuoi pagare il massimo per un iPhone, la tua unica scelta è quella di prenderne uno usato.

Ma, lascia che ti ricordi, non importa quanto sia bello l’esterno di un telefono, probabilmente lo nasconderai dietro una custodia piuttosto brutta e robusta se vuoi tenerlo al sicuro. Nessuno probabilmente dirà che una custodia OtterBox è bella. Ma protegge il mio costoso telefono e questo è necessario.

I telefoni Android decenti possono andare per meno di 300 dollari. Possono non essere i telefoni più belli, ma hanno lo stesso aspetto dentro una custodia e fanno il lavoro ad una frazione del prezzo di un iPhone.

3. Sistemi chiusi contro sistemi aperti

L’iPhone rimane proprietario come sempre. Se non volete niente in tasca che non possiate comprare da Apple, bene. Ma tenete a mente che sarete sempre e per sempre bloccati nell’ecosistema software di Apple finché possedete un iPhone. Così, quando Apple litiga con Epic, creatori del popolare gioco Fortnite, su come pagare il gioco, la vostra capacità di acquistare o giocare a quel gioco è fortemente limitata.

Android è un software open-source. È anche molto più accettabile per le applicazioni alternative.

Inoltre, Apple non porta le sue applicazioni su Android e probabilmente non lo farà mai. La più grande e fastidiosa di queste applicazioni specifiche per iPhone è iMessage. I miei amici che lo usano, giurano su di esso. Ma ha un grande e fastidioso problema. È incompatibile con altri sistemi di messaggistica. Sì, è possibile inviare messaggi SMS alle applicazioni di messaggistica Android, ma si perdono un sacco di caratteristiche che la gente ama nella traduzione.

Eppure, per la maggior parte degli utenti, tranne quando – come con Fortnite – la lotta di una società di software con Apple colpisce direttamente un’app che piace, la maggior parte delle persone non se ne accorgerà nemmeno. Ma se preferite i sistemi aperti a quelli chiusi, Android è l’unico gioco in città.

4. AI e assistenti vocali

Quando si tratta di Google Assistant contro Siri, non c’è dubbio sul vincitore: Google Assistant per un chilometro e mezzo.

Google Assistant è più di un’eccellente interfaccia vocale per la ricerca di Google. Se usi le applicazioni di Google, come Google Calendar e Google Maps, Google Assistant può rendere la vita più semplice. Diciamo che stai incontrando qualcuno per il pranzo in centro e il traffico è terribile. Google Assistant capirà che hai bisogno di uscire presto per prendere l’appuntamento, e ti avviserà in anticipo. Questo è forte.

Siri può essere stato il primo ad arrivare sul mercato, ma è ancora piuttosto basilare. Va bene per rispondere alle domande, ma non è davvero un assistente artificialmente intelligente.

Se stai cercando una ragione chiara per scegliere un sistema operativo piuttosto che un altro, però, Google Assistant non lo è. Perché è disponibile anche per iPhone.

5. Aggiornamenti tempestivi

Quando si tratta di aggiornamenti software, d’altra parte, questa è un’area in cui Apple batte Android hollow. Quando Apple rilascia un nuovo aggiornamento o una patch, tutti i telefoni – quelli che sono ancora supportati, comunque – lo ricevono. Con i telefoni Android…, si tratta di pregare e sperare per il meglio.

Questo perché, a differenza dell’iPhone, dove ogni dettaglio è sotto il controllo di Apple, Google fornisce il sistema operativo di base e alcuni programmi in bundle, ed è compito del produttore del telefono fornire gli aggiornamenti e le patch. Con i telefoni di fascia alta, ci sono buone probabilità di ricevere le patch in modo tempestivo. Ma con molti degli altri smartphone Android, è probabile che non vedrete mai nemmeno una patch di sicurezza.

Secondo Skycure, un fornitore di difesa contro le minacce mobili, quasi tre quarti dei dispositivi Android stanno eseguendo una sicurezza non aggiornata. In realtà sono sorpreso che questa cifra siao basso. Avrei detto che il 90% dei dispositivi Android ha un software non aggiornato.

Alcuni fornitori di Android, in particolare Samsung e Google, fanno un lavoro eccellente nel mantenere le loro distro Android e il software aggiornato. Tutti gli altri? Non così tanto.

Questo diventa davvero vecchio.

D’altra parte, gli aggiornamenti di iOS possono essere difettosi. Apple deve fare un lavoro migliore con la garanzia di qualità. Non riesco a ricordare una sola volta in cui un importante aggiornamento di iOS non abbia causato un problema di Wi-Fi, a partire da iOS 6 fino all’ultimo e più grande, che ha avuto più della sua giusta quota di problemi di Wi-Fi, Bluetooth e 4G/5G.

Non capisco perché sia così. Apple controlla ogni singolo pezzo del suo hardware. Perché è così difficile per l’azienda ottenere qualcosa di così fondamentale per uno smartphone come la connettività wireless?

I miei aggiornamenti Android, invece, “funzionano e basta”. Quando posso averli.

Quindi, mentre in generale Apple offre aggiornamenti migliori, i migliori fornitori di telefoni Android forniscono patch migliori.

6. Sicurezza

Quando si tratta di sicurezza, non è tanto che Android abbia problemi, è che Google è più permissivo di Apple riguardo alle applicazioni che permette nel suo app store. Il modo migliore per tenere il malware lontano dal tuo gadget Android è quello di ottenere solo applicazioni dal negozio Google Play. Anche così, Google riferisce che lo 0,16% di tutte le applicazioni contengono malware.

Se sei un utente iPhone, non essere troppo presuntuoso, però. C’è del malware per iPhone là fuori che aspetta solo di essere scaricato da un utente troppo sicuro di sé.

In generale, gli iPhone sono intrinsecamente più sicuri. Se, cioè, pensate di potervi fidare di Apple per la vostra privacy. Mentre Google riceve un sacco di lamentele per non essere degno di fiducia con i dati personali, non tutti trovano Apple degna di fiducia. Per esempio, Apple ha recentemente ammesso che iOS 15 ha registrato le conversazioni di Siri degli utenti in alcuni casi.

7. Periferiche

Non so voi, ma io tendo a collegare i miei telefoni ad altre apparecchiature. Qui, Android ha il vantaggio. Tutti i dispositivi Android utilizzano porte USB standard, quindi ci sono molti gadget che puoi collegare al tuo telefono. Con gli iPhone, hai bisogno di qualcosa che si colleghi con la sua porta Lightning proprietaria.

Un altro vantaggio di Android è che i cavi e i dispositivi USB sono più economici dei loro cugini con porta Lightning. Può essere vecchio stile da parte mia, ma mi piacciono anche i telefoni che hanno un jack per le cuffie. Trovo fin troppo facile perdere i costosi AirPods. Quindi prenderò un buon auricolare economico con cavo ogni volta.

8. Durata della batteria e ricarica

La durata della batteria è difficile da giudicare perché i modelli di telefoni Android sono così diversi tra loro. Nella mia esperienza, in gran parte con telefoni Samsung, Google e Motorola, i telefoni Android non hanno bisogno di essere ricaricati così spesso come gli iPhone. La tua ricarica può variare, quindi chiamiamo questo un pareggio, a seconda del telefono in mano e di come lo usi.

9. Integrazione con il cloud

L’iCloud di Apple continua ad essere un dolore enorme per me, non importa se sto cercando di usarlo su un iPhone o un Mac. Si blocca sempre. E non sono l’unico che ha problemi con iCloud.

Android, tuttavia, è strettamente integrato con le applicazioni e i servizi di Google. Io uso sempre le applicazioni di Google per lavoro e per divertimento. Quando si tratta di integrazione cloud, non ci sono dubbi: Android è quello da battere.

10. Videoconferenza

Google cnon sembra decidersi sulle sue applicazioni vocali, video e IM. Attualmente, i suoi principali programmi di comunicazione sono Google Hangouts e Google Meet. Mi piacciono molto e li uso quasi quanto faccio Zoom.

Con gli iPhone, è Facetime, punto. Facetime è un ottimo programma di videoconferenza. Vorrei che funzionasse su più di una piattaforma Apple. Ma se tutta la tua famiglia o il tuo gruppo di lavoro usa Apple, sei a posto. Tuttavia, se la nonna usa un telefono Android, è sfortunata. Sono un grande sostenitore che il primo lavoro di un programma di comunicazione è quello di, beh, comunicare. Tutto ciò che ostacola questo è un non-starter.

Anche se è vero che si può improvvisare un hack in modo che gli utenti iPhone con iOS 15 possano invitare gli utenti Android e PC in una chiamata Facetime, è ancora un dolore nella groppa. Prenderò Hangouts e Meet rispetto a Facetime in qualsiasi momento.

11. Telecamere

Non sono un esperto di fotocamere, ma conosco persone che lo sono. Il mio collega di riferimento, Andrew Hoyle, ha messo alla prova tutte e tre le fotocamere dei migliori smartphone di oggi. E ha scoperto che il Galaxy S22 Ultra Camera ha battuto sia il Pixel 6 Pro che l’iPhone 13 Pro. Semplicemente non si può battere lo zoom ottico 10x di Samsung.

12. Scelta del software

Una volta, si poteva sostenere che c’erano app migliori in un app store rispetto all’altro. In questi giorni, è praticamente un pareggio. Inoltre, con quasi 3,5 milioni di applicazioni sul Google Play store e 2,2 milioni sull’App Store di Apple, non è che rimarrai mai a corto di applicazioni con cui giocare.

13. 5G e oltre

Fino a poco tempo fa, c’era poca ragione per passare al 5G. Nonostante tutto il clamore, non c’era abbastanza 5G in giro per far sì che valesse la pena di avere un telefono compatibile con il 5G. Questo è cambiato. Oggi, c’è finalmente abbastanza 5G disponibile per rendere l’acquisto di un telefono 5G degno dei tuoi soldi.

Quale dovresti prendere? Francamente, è quello che funzionerà con il 5G della tua compagnia telefonica. 5G è davvero un termine improprio. Ci sono quattro diversi tipi di 5G e non sono affatto compatibili. Prendi solo il telefono, che sia un iPhone o un Android, che il tuo operatore garantirà che funzioni con le specifiche varietà 5G che supportano.

14. Prezzo

Questo è facile: gli iPhone sono costosi. L’imminente iPhone SE di terza generazione dovrebbe ancora costare almeno 450 dollari. L’iPhone più costoso – senza contare gli status symbol come il Falcon Supernova iPhone 6 Pink Diamond Edition a 48,5 milioni di dollari – è l’iPhone 13 Pro Max, che arriva a 1.599 dollari con tutte le rifiniture (incluso un disco da 1TB). È un po’ troppo anche senza un diamante rosa.

D’altra parte, il meglio della migliore linea di Google Pixel, il Pixel 6 Pro va a 1.099 dollari. Il Samsung Galaxy S22 Ultra di fascia alta va a 1.299 dollari. Ma si può pagare molto meno per un telefono Android perfettamente funzionante.

In teoria, le persone sono disposte a pagare un premio per un iPhone. Un recente studio ha scoperto che “l’87% degli adolescenti possiede un iPhone, e l’88% si aspetta che un iPhone sia il loro prossimo telefono”. Mi scuserai, però, se penso che la maggior parte degli adolescenti intervistati stesse mentendo. Forse vogliono l’iPhone perché è “cool”, ma volerlo e poterselo permettere sono due cose molto diverse.

È vero, gli iPhone sembrano essere più popolari dei telefoni Android negli Stati Uniti, ma solo con un margine di due su tre, non di nove su dieci. Questo si basa sul governo degli Stati UnitiIl Digital Analytics Program (DAP) di nt, che ci fornisce un conteggio corrente delle tecnologie utilizzate dai visitatori negli ultimi 90 giorni di visite ai siti web del governo statunitense.

Quindi, qual è quello giusto per te? Vi consiglio di scegliere lo smartphone che meglio si adatta al vostro budget e alle vostre esigenze. Non c’è una risposta semplice, unica e valida per tutti. Come ho detto all’inizio, entrambi gli ecosistemi telefonici hanno i loro vantaggi e svantaggi. Se stai usando un dispositivo Android e pensi che preferiresti passare all’iPhone, ecco la nostra guida al passaggio da Android a iPhone. Se stai usando un iPhone e pensi di voler passare ad Android, abbiamo una guida anche per questo.

Dipende davvero dal tuo budget e da ciò che conta di più per te. Per me, la risposta è Android, ma non ho intenzione di litigare con te se preferisci un iPhone. Se funziona per voi, siamo tutti a posto.

Ultimi Articoli Pubblicati

Articoli Correlati

Leave A Reply

Please enter your comment!
Please enter your name here