News

E' meglio in serie o in parallelo?

Spesso le disconnessioni da Internet sono dovute al tipo di impianto.

Molti utenti che utilizzano un modem analogico o hanno l'ADSL spesso riportano il seguente problema:
"Quando ricevo una telefonata mi si disconnette Internet, cosa posso fare?"
Il problema è quasi sempre dovuto al tipo di cablaggio del loro impianto telefonico. Quegli utenti avevano le varie prese telefoniche collegate in serie anziché in parallelo.

LA DIFFERENZA, IN PRATICA
Ma qual è la differenza tra un impianto telefonico con prese in parallelo e prese in serie?
Se abbiamo le prese collegate in serie, quando riceviamo una telefonata o alziamo la cornetta scolleghiamo automaticamente tutte le rimanenti prese ed i relativi apparecchi (telefoni o modem) collegati alla linea.
In questo modo non sarà possibile che un'altra persona possa ascoltare la nostra conversazione telefonica, ma verrà scollegata quasi sicuramente anche l'ADSL.
Inoltre, alcuni tipi di telefoni e di modem (generalmente quelli che hanno 2 soli fili tra la spina e l'apparecchio) escludono, una volta inserita la spina, tutte le eventuali prese a valle.
Se le prese sono collegate in parallelo sarà possibile per un'altra persona presente in casa alzare la cornetta di uno dei telefoni ed ascoltare la conversazione eventualmente in corso.
In questo modo però la nostra connessione ADSL non verrà esclusa e non avremo problemi ad utilizzare apparecchi o modem a "2 fili".

Figura 1. Un'immagine esplicativa di come realizzare il collegamento in serie o in parallelo.




IL COLLEGAMENTO IN PARALLELO
La presa Telecom tripolare è usata esclusivamente in Italia, ma sui nuovi impianti si preferisce utilizzare un connettore modulare standard tipo Rjll.

I due contatti ravvicinati della presa portano il segnale, mentre il terzo contatto, più distante dagli altri due, è lasciato scollegato quando l'impianto è cablato in modalità parallela, cioè quando i due contatti principali di tutte le prese dell'impianto si collegano direttamente ai due fili rosso e bianco del doppino telefonico.

Il vantaggio di questa configurazione è la possibilità di utilizzare qualsiasi presa senza disabilitare le altre, perché tutti i telefoni hanno la stessa priorità. Se l'impianto è di tipo parallelo sollevando la cornetta di un telefono mentre è in corso una comunicazione si può ascoltare la conversazione. C'e un altro svantaggio di questa soluzione: non è possibile collegare in parallelo in modo affidabile più di due telefoni o modem, poiché la linea telefonica verrebbe sovraccaricata. In realtà lievi sovraccarichi sono tollerati e danno come sola conseguenza un abbassamento della velocità di connessione del modem (analogico).

IL COLLEGAMENTO IN SERIE
L'impianto in serie era quello consigliato dagli installatori, e prevede una presa principale e altre secondarie in cascata una all'altra. In questo caso si usa il terzo contatto della spina tripolare, collegato al conduttore blu del cavo a muro, che nei telefoni elettromeccanici faceva capo ad un interruttore collegato alla cornetta. Sollevandola tutti i telefoni delle prese secondarie a valle del telefono utilizzato vengono esclusi dall'impianto. In questo modo un solo apparecchio alla volta è in collegamento con la centrale telefonica evitando il sovraccarico.

Il limite di questa soluzione è solo pratico: la grande maggioranza dei modem e dei telefoni in commercio non è adatta a questo collegamento, poiché segue gli standard internazionali che prevedono un collegamento parallelo. In pratica l'adattatore passante tripolare non commuta correttamente il filo blu degli impianti in serie e quindi la presa passante e/o quelle secondarie non funzionano.

Chi giudica eccessiva la spesa per ristrutturare l'impianto telefonico o acquistare un modem omologato in Italia deve acquistare modem con presa posteriore sdoppiata. In questo caso sarà sufficiente sfilare il jack dall'apparecchio telefonico a tastiera esistente e spostarlo nella presa Line In del modem, che si collegherà al telefono usando il cavo jack-jack in dotazione: un'estremità va alla presa Tel del modem e l'altra alla presa sul telefono.

NB: L'inversione dei morsetti be e bu in figura non modifica l'impianto, in quanto i due morsetti sono collegati fisicamente.

Il seguente articolo è stato prelevato dal sito
KAPPERO.COM 
 

 

Torna indietro

 

Argomenti