Modulazione di frequenza

Stereofonia

Con il perfezionarsi della tecnica e dei sistemi elettronici, intorno agli anni sessanta, si poté dare più spazio alle esigenze audio - estetiche di una distribuzione spaziale del suono consistente nella sensazione di essere al centro di un'orchestra con i violini a destra e i tamburi a sinistra, oppure nel bel mezzo di una foresta con suoni o rumori di ogni tipo provenienti da direzioni differenti.

Questo effetto prese il nome di stereofonia e stereofoniche si chiamarono le trasmissioni radio che riproducevano a distanza questo effetto allorché le direzioni di provenienza dei suoni erano soltanto due, mentre vi furono successivamente numerosi tentativi, spesso falliti, perché troppo complicati, di riproduzioni e trasmissioni tetrafoniche, cioè con quattro direzioni di provenienza del suono.

Quest'ultimo sistema si è successivamente evoluto fino alla più recente tecnica del Dolby Surround che produce l'effetto di sentirsi circondati del tutto, avvolti, (surround) dal suono.

La trasmissione radio di tipo stereofonico corrisponde allo schema seguente.

chitarra1 radio01 persone1persone2
chitarra2

 
Due microfoni diversi, il sinistro ed il destro, immettono due diversi segnali elettrici nel modulatore stereo che li elabora opportunamente creando un nuovo segnale multiplex stereofonico, che comprende ambedue le informazioni del canale destro e del sinistro.

Questo segnale complesso, perfettamente compatibile sia con i ricevitori stereofonici che con quelli monofonici, andrà a modulare una sola portante a radiofrequenza (RF) in modulazione di frequenza (FM), trasmessa e ricevuta a distanza, via etere, tramite due antenne opportunamente sintonizzate sulla gamma delle FM che è 88 MHz - 108 MHz.

Il ricevitore FM, riproduce fedelmente il segnale stereo complesso e lo immette nel demodulatore stereo che ne separa le componenti originarie, rinviando il segnale destro ed il sinistro alle rispettive casse per la riproduzione come schematicamente indicato nella figura qui sopra.

Continua:

 

 

Argomenti